I Tazenda a Gli Occhi del Musicista di Enrico Ruggeri e l’anno prossimo sarà l’anno del ricordo di Murales

08/01/2024 74 0 0

I Tazenda saranno ospiti della puntata del 9 gennaio de Gli occhi del musicista, il programma di Enrico Ruggeri in onda in seconda serata su Rai1 alle ore 23:30, che sta ripercorrendo la storia artistica di alcuni grandissimi protagonisti che hanno fatto la storia della musica italiana e che il 9 gennaio, appunto, proporrà al pubblico italiano la storia e la figura di Pierangelo Bertoli. Con Bertoli, non a caso, i Tazenda hanno condiviso il palco di Sanremo nel 1991 quando presentarono l’ormai iconica Spunta la luna dal Monte, versione in italiano della loro Disamparados, che li lanciò al grande pubblico. Brano che, nella sua versione tutta in sardo, gli aggiudicò quell’anno il Premio Tenco per la Migliore Canzone in dialetto. Ebbene, Enrico Ruggeri ha voluto proporre e interpretare in prima persona e in chiusura puntata proprio Spunta la luna dal Monte affiancato dai Tazenda con i quali ha così ricordato un momento importantissimo per la canzone d’autore italiana che allora scopriva le suggestioni della lingua sarda e la potenza dell’etno-pop rock.

“Ha per noi un grande significato aprire l’anno ricordando Spunta la luna dal Monte: il 2024 sarà infatti dedicato a ricordare con un tour Murales, l’album che ospita appunto questo pezzo e che ha rappresentato il nostro proclama artistico e musicale.” Murales fu un grande successo, ha venduto più di 200.000 copie. Con alcune canzoni come Mamoiada, Nanneddu meu (tratta dalla poesia A Nanni Sulis di Peppino Mereu) e la stessa Disamparados, vincono l’edizione del Cantagiro aggiudicandosi anche il disco d’oro. “E’ tornato il momento dei murales, di luoghi fisici e dell’anima in cui la gente, come è stato ad Orgosolo e come più di recente per la street art, possa dire la sua: la musica può essere un grande amplificatore di queste voci troppo spesso inespresse”.

Tags: arte, Concerto, cultura, culturamusicale, musica, Spettacolo Categories: GingerNews, Musica
share TWEET PIN IT SHARE share share
Related Posts
Leave a reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *