NATALE: I BUONI PROPOSITI PER IL 2018 IN MUSICA MADE IN BULGARIA

22/12/2017 555 0 0

Ambasciata di Bulgaria a Roma, concerto di Natale. Bellissimo concerto. E quando si parla di musica per l’interpretazione di voci bulgare non ci sono dubbi, mai…
Due parole sul programma musicale che ha giocato sulla più classica commistione fra grande lirica (Mozart, Gounod, Verdi) nell’interpretazione degli allievi dell’Accademia Boris Christof: Jana Kostova, Vessela Yaneva, Lilia Ilieva, Bozhidar Bozhkilov. E quel magico repertorio tutto natalizio che gioca fra il jazz e la lirica e che correda la colonna sonora dei Natali di tutto il mondo. Ad interpretare questa parte del programma tre divi direttamente da Sofia: Edelina Kaneva, Orlin Pavlov e Orlin Goranov.
Ma non è questa la riflessione che vorremmo fare su queste pagine. Quello che vorremmo dire, sottolineare, ricordare, quello su cui vorremmo insistere è il nostro adagio di sempre: la cultura è il miglior portavoce dei più grandi macro temi del nostro vivere civile e sociale. E chi decide di utilizzare la cultura come portavoce del proprio pensiero ci fa pensare bene sulle proprie intenzioni. Ebbene, in vista dell’imminente Presidenza del Consiglio dell’UE, la Bulgaria, nello specifico la sua Ambasciata in Italia, ha deciso di proporre un concerto che porta un titolo emblematico: A Natale con amore. Che dire: un buon biglietto da visita che, fuor di metafora, è chiaro nelle intenzioni già dal comunicato stampa promulgato nei giorni scorsi e riproposto dall’Ambasciatore bulgaro Marin Raykov in sala: “In vista delle elezioni europee nel 2019, questo semestre offrirà ai paesi europei la possibilità di riflettere sul futuro comune sullo sfondo degli sforzi di superamento della crisi economica e delle importanti sfide per la sicurezza dei cittadini. I temi dei migranti, della lotta al terrorismo, della crisi socio-economica e Brexit verranno discussi in un clima di ottimismo volto alla creazione di quel futuro che i giovani europei sognano. L’identità culturale europea è basata su tutte le culture dei paesi che compongono l’Unione e le feste natalizie sono il momento migliore per rafforzare il messaggio di unità morale e culturale.
Con queste parole la nostra redazione fa gli auguri a tutti i suoi lettori. Cultura, contaminazione, incontro: in nome di quelli stupore creativo che andiamo cercando da qualche anno su queste pagine.

Categories: Ascolti, Cinema, Mondo, Visioni
share TWEET PIN IT SHARE share share