Una striscia di Terra feconda: i NRG Bridges alla 26esima edizione del Festival dell’improvvisazione

07/11/2023 175 0 0

Il 10 novembre, alle 21 all’Auditorium Cittadella della Musica arrivano gli NRG Bridges, che dopo il successo al ParmaJazz Frontiere partecipano alla 26esima edizione del Festival dell’improvvisazione: Una Striscia di Terra Feconda.

I fratelli Adalberto e Andrea Ferrari hanno visto l’entrata del terzo clarinetto con la comparsa di Gianluigi Trovesi, e insieme, hanno dato il via al progetto del trio musicale che ha visto la sua prima uscita discografica con Parmafrontiere. Civitavecchia è una nuova tappa e un nuovo traguardo per i clarinettisti, tre generazioni musicali, tre storie artistiche tutte accomunate da un grande interplay, da una straordinaria capacità di costruire ponti con le rispettive improvvisazioni, da una cura del suono e dalla passione per il racconto attraverso i suoni.

Chi sono gli NRG Bridges?

Nati dall’unione dei due fratelli Ferrari con Trovesi, il trio ha iniziato la sua carriera nel 2018 con due album: Overlays e Wood, entrambe le produzioni accolte con estremo entusiasmo dalla critica nazionale. Da subito l’intento di mettere in scena la composizione e l’improvvisazione, due ingredienti che fanno della musica un elemento e un mezzo potente per la comunicazione.

La loro forza motrice rappresenta la specialità della loro musica, in grado di essere strumento che naviga attraverso l’energia, diventando, appunto, eNeRGy.

Tutto ciò rende il trio mirabilmente compatto nel suono e nella creatività. Tre musicisti  che condividono il presente ed una parte del passato, sia per la loro formazione clarinettistica, sia per la continua necessità di rinnovamento sempre in divenire. Le radici e le loro esperienze li aiutano a trascrivere e a suonare insieme generando una musica e una melodia simbolica, soave e riconoscibile all’orecchio.

Tags: appuntamento, civitavecchia, festival, musica, NRG Bridges Categories: GingerNews, Musica
share TWEET PIN IT SHARE share share
Related Posts
Leave a reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *