Al Festival Ballo Pubblico approda Terre di Didier Théron

23/06/2023 177 0 0

23 giugno: seconda giornata per il Festival Ballo Pubblico di Poggibonsi. In programma una giornata densissima di appuntamenti e, soprattutto, di grandi ospiti. Si parte alle 18.20 con la Compagnia Arearea che, con le coreografie di Roberto Cocconi, proporrà Cosmic dancer alla scoperta del glam rock, seconda tappa di una riflessione di Cocconi sulla musica della contestazione. Alle 19.00 in programma dalla Francia l’attesissima Compagnia di Didier Théron che proporrà Terre, un progetto realizzato da Pôle de Développement Chorégraphique Bernard Glandier (FR) con il sostegno di Drac Occitanie, Région Occitanie, Montpellier City, Clockenflap Hong Kong Festival 2018 (première) e Maison Pour Tous Léo Lagrange and Occitanie en Scène.

Didier Théron, una leggenda della scena della danza francese con la sua compagnia a Montpellier, propone questo lavoro che fa parte del progetto Gonfles, una risposta danzata ai personaggi di Oskar Schlemmer o Nikki de Saint Phalle. Tre donne diventano rockstar e si lanciano al ritmo della musica degli AC/DC. Alle 19, infine, in programma Go Towards, progetto speciale Boarding Pass MIC 2023 network internazionale per le culture transfrontaliere, con Crossing Line, parata performativa con la banda sonora La Ginestra e la cittadinanza di Poggibonsi per la direzione artistica delle Compagnie Arearea e ADARTE. A partire dalle 18.30 in Piazza Berlinguer La Radio del Festival, postazione mobile del Ballo Pubblico con Mirco Roppolo di Radio 3 Network.
Ricordiamo che Ballo Pubblico-Festival Internazionale di Danza Contemporanea si colloca nell’ambito della rassegna Piazze d’Armi e di Città-Terre di Siena Valdelsa Festival XIX edizione-Discipline(s) realizzata da Fondazione Elsa Culture Comuni e Comune di Poggibonsi con il Patrocinio di Regione Toscana e Provincia di Siena e con il contributo del Ministero della Cultura.

Fondamentale ricordare che la rassegna è realizzata grazie al contributo di Unicoop Firenze, Panurania e Masoni Dolci Tipici Toscani.

23 Giugno
Piazza Berlinguer
Ore 18.20
Compagnia AREAREA – Roberto Cocconi
COSMIC DANCER
Compagnia Arearea
Coreografie: Roberto Cocconi
Assistenti alle coreografie: Anna Savanelli e Luca Zampar
Danzatori: Irene Ferrara, Angelica Margherita, Marco Pericoli, Andrea Rizzo, Anna Savanelli, Nicol Soravito
Costumi: Emmanuela Cossar Musiche originali e remix: Walter Wattabass Sguazzin Glam Playlist: T. Rex, Roxy Music, Brian Eno, David Essex, Cockney Rebel Produzione: Compagnia Arearea
Con il sostegno di: MiC, Regione FVG
Nato da un variopinto scenario di barbe e jeans che contraddistingueva l’ondata rivoluzionaria yippie della seconda metà degli anni ’60, il glam rock è stata una forza dirompente degli adolescenti della prima metà degli anni ‘70.
La nuova creazione, progettata da Roberto Cocconi, si inserisce come seconda tappa del progetto Rock Revolution, trilogia sulla musica della contestazione.
Il progetto complessivo si propone di rivisitare il fenomeno del movimento giovanile che a cavallo tra gli anni ’60 e ’70 ha prodotto cambiamenti radicali nel costume, dalla musica al cinema all’abbigliamento, nei rapporti sociali e interpersonali, in quelli tra padri e figli.

COMPAGNIA AREAREA
Compagnia di danza contemporanea. Le sue creazioni si articolano nella dimensione dello spettacolo teatrale e della performance negli spazi del quotidiano. È sovvenzionata dal FUS, Ministero della Cultura, nella categoria “Organismi di produzione della danza” ed è riconosciuta dalla Regione Fvg come soggetto triennale nell’ambito del Teatro di Produzione.
La Compagnia Arearea lavora in una dimensione di reciprocità creando esperienze in grado di diventare volano per attività di ricerca individuale, persino per un progetto di vita se danzatori e danzatrici vivono con intensità i loro ruoli e non si stancano di rinnovarsi, nella ricerca di idee, di risorse, di emozioni.
Dopo venticinque di attività e tanti buoni risultati, la Compagnia continua ad affermarsi nel contesto regionale con quella identità che la contraddistingue e che ha maturato e conquistato nel tempo: è questa la sua libertà e la sua forza che motiva a mantenere alta la qualità della sua produzione, confermandone la valenza anche su scala nazionale.
HOMEPAGE – Compagnia AREAREA 

Roberto Cocconi
DIRETTORE ARTISTICO
Danzatore e coreografo, Roberto Cocconi dal 1982 al 1984 fa parte della Compagnia Teatro Danza La Fenice di Carolyn Carlson. Nel 1984 è co-fondatore della Compagnia Sosta Palmizi.
Cocconi è un riferimento della cultura della danza contemporanea. La sua carriera artistica si coniuga con la mission di favorire la crescita di nuovi sguardi coreografici, di incentivare figure professionali per la creazione di eventi che insistano sull’importanza della cultura del gesto, garantire continuità al progetto Arearea con modalità sempre nuove di talent scouting. Tecnica e predilezione per l’astrazione che emoziona, sono i motori principali delle sue creazioni costruite sulla fiducia esclusiva del corpo in movimento. Per Cocconi la danza è danza di gruppo. Nel 1992 fonda la compagnia Arearea. Al suo fianco nella programmazione artistica ad oggi ci sono Marta Bevilacqua, Anna Savanelli, Valentina Saggin, Luca Zampar.
Le sue coreografie più riconosciute: P.E.E.P. Ovest menzione speciale al Coreografo Elettronico ’94 (Napoli), VENTI. È co-autore, assieme a Luca Zampar, della installazione coreografica Box_Two, Ballata_Corto come un lungo viaggio, About:Blank, Le Quattro Stagioni.
 

Ore 19.00
Compagnia Didier Théron
TERRE
Coreografia e direzione tecnica: Didier Théron
Spettacolo creato al Pôle de Développement Chorégraphique Bernard Glandier (FR) con il sostegno di Drac Occitanie, Région Occitanie, Montpellier City, Clockenflap Hong Kong Festival 2018 (première), Maison Pour Tous Léo Lagrange and Occitanie en Scène.
Costumi: Patented inflatable structures, disegnati da Donald Becker and Didier Théron con la collaborazione di Laurence Alquier Musica: AC/DC, Dominique Probst
Danzatrici: Camille Lericolais, Cecilia Nguyen Van Long, Macarena Bielski Lopez
Lo spettacolo dona una nuova percezione dell’immagine femminile “gonfiata” che può essere seria, severa e solenne, con una precisione e una luminosità che contrastano il suo volume. La loro presenza è evocativa di icone sacre di un altro tempo. Queste figure hanno un’estrema somiglianza con le “Veneri Paleolitiche” del Quaternario, così come rimandano alle figure incise nei menhir del Museo “Fenaille” di Rodez, in Francia. Ma la loro immagine ci ricorda anche la figura di Miyazaki, Totoro: i gonfiabili di Terre hanno sicuramente a che vedere col sacro.
Sito Web: www.didiertheron.com
 

DIDIER THÉRON – Curriculum
Nato a Béziers, nel sud della Francia, vive e lavora a Montpellier. Ha studiato danza con maestri come Merce Cunningham, Dominique Bagouet, Trisha Brown e Zen con il maestro Harada Tangen in Giappone.
1987: Fonda la sua compagnia.
1988: Crea il suo primo pezzo “Les partisans” e riceve il primo premio per la coreografia da Dominique Bagouet, presidente della giuria del Festival “Les Hivernales d’Avignon”.
1993: Primo tour in Giappone a Tokyo e Mito.
1995 – 1996: riceve una borsa di studio Villa Medicis per una residenza presso Villa Kujoyama a Kyoto – Giappone.
2010: Il suo pezzo “HARAKIRI” è nominato per tre Robert Helpmann Awards in Australia.
2013: Riceve il primo premio della SETOUCHI International Contemporary Art Triennale in Giappone per la performance di “GONFLES / vehicules”.
2016: Invitato al Palais de l’Elysée per il ricevimento in onore di Sir Peter Cosgrove, governatore generale del Commonwealth d’Australia dopo molti scambi di compagnia negli ultimi dieci anni con l’Australia.
2017: Ha ricevuto il primo premio del Concorso Internazionale di Coreografia Machol Shalem Dance House, per la coreografia di “SHANGHAI BOLERO / The Men”.
La compagnia ha presentato il suo lavoro in prestigiosi teatri e sviluppa collaborazioni in Europa – Gran Bretagna (The Place – Londra), Scozia (Tramway – Glasgow / Festival di Edimburgo), Germania (Musonturm – Francoforte / Halleschen Ufer – Berlino / Aquisgrana – Ludwig Forum), Repubblica Ceca (Praga), Slovacchia, Ucraina (Teatro di Kiev / Teatro di Odessa); in Spagna (Festival di Siviglia / Festival di Valencia VEO); in Asia – in Giappone (Shizuoka – Performing Arts Festival / Tokyo, Setouchi Triennale / Kagawa, Aichi Triennale / Aichi), a Hong Kong (Hong Kong Art Festival); in India e Pakistan; in Australia (Perth – Pica – His Majesty/Performance Space- Sydney), negli USA (Dance Space Project – New York).
Accanto al suo lavoro coreografico con la sua compagnia, Didier Théron ha creato un esperimento di danza unico nel quartiere di “Mosson” a Montpellier, che ha portato alla creazione dell’ESPACE BERNARD GLANDIER” nel 2004. Questo centro è dedicato alla ricerca coreografica, alla creazione e formazione e si trova nel centro di questo quartiere popolare di Montpellier.

Ore 19.30
GO TOWARDS progetto speciale Boarding Pass MIC 2023 network internazionale per le culture transfrontaliere
CROSSING LINE
Parata performativa con la banda sonora “La Ginestra” e la cittadinanza di Poggibonsi
Direzione artistica: Compagnia AREAREA, Compagnia ADARTE, Compagnia Abbondanza Bertoni, Compagnia Sanpapié, Direzione musicale: Biagio Mazzafiera
Per il Festival Ballo Pubblico il progetto è realizzato in collaborazione con cooperativa Aranciablù
GO TOWARDS
GO Towards, vincitore del Bando Boarding Pass Plus 2022-2023 del MIC, è un’operazione artistica internazionale che affonda la sua ricerca nel tema della 𝒄𝒖𝒍𝒕𝒖𝒓𝒂 “𝒃𝒐𝒓𝒅𝒆𝒓-𝒍𝒆𝒔𝒔”, senza confini.
Il progetto coinvolge oltre ad ADARTE, altre realtà artistiche di eccellenza nel panorama coreutico italiano: Compagnia Arearea (capofila), Compagnia Abbondanza/Bertoni e la Compagnia Sanpapiè, in dialogo con 7 partner stranieri. GO Towards si allinea con le operazioni multidisiciplinari e culturali di avvicinamento a GO!2025 Nova Gorica e Gorizia – Capitale Europea della Cultura 2025. Italia, Israele, Francia, Slovenia, Bulgaria, Turchia, Romania e Colombia sono gli 8 Paesi che ospitano il progetto tra Gennaio e Ottobre 2023.
Partner stranieri: Areal Colectiv\Bucarest-Romania PoeticPunkers Collective\Mont Brun Bocage- Francia MN Dance Company Nova \Gorica – Slovenia  Derida Dance Center \Sofia – Bulgaria  Machol Shalem\Gerusalemme-Israele Lobo Festival\ Mont Brun Bocage- Francia  CORTCINESIS\Bogotà-Colombia
Città attraversate dal progetto:
Poggibonsi (SI) Jerusalem-Israele  Udine- Italia  Sofia- Bulgaria  Nuova Gorica – Slovenia  Mont Brun Bocage-Francia  Rovereto (TN) – Italia  Istambul – Turchia  Castellarano (RE) – Italia  Bogotà – Colombia  Bucarest – Romania
Gotowards – Progetto internazionale

Tags: danza, musica, teatro Categories: Arte, cultura, Danza, Festival, GingerNews, Musica, Teatro
share TWEET PIN IT SHARE share share
Related Posts
Leave a reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *