The end is the beginning: un album dedicato alla voce femminile

08/02/2021 37 0 0

Tanti progetti scritti con e per altri, Riccardo Rinaldi, in arte Ohm Guru, esce per la casa discografica Geloso Record con la prima tappa di una trilogia: The end is the beginning  13 brani fra cover e brani propri, in cui la voce femminile la fa da padrona: Giorgia Faraone, Caterina Soldati, Nicoletta Appodia, DIsmal ed Elisa Molisso volano con la loro voce  sulle note di Massimo Greco alla tromba e di Alessandro Meroli al sax.  Unica eccezione Alessandro Garofalo in I just call to sai I love. Voci per lo più femminili, quindi, leggiadre, ma decise, che interpretano egregiamente brani dei Big della musica tra cui: Elton John, i Rolling Stone e Stevie Wonder, riuscendo a rendergli omaggio, senza mai banalizzarli.
C’è poi l’unione sapiente di vari sound, del jazz con il chillout e con l’elettronica, che coniugato nelle varie intonazioni, colori e timbri consente di staccarsi dalla visione per la quale si stanno ascoltando delle banali cover  e permette di riconoscere l’unicità  e l’originalità del disco. All’ascolto di ogni traccia emergono emozioni diverse, atmosfere diverse. Grande album!!!


Riccardo Rinaldi si avvicina al mondo della musica a cavallo tra gli anni ’70 e ’80, con la nascita del movimento New wave.  Negli anni 80 irrompe sulla scena musicale di Bologna collaborando con numerose bands e artisti in qualità di musicista e produttore. Crea il suo pseudonimo nel decennio seguente e come Ohm Guru produce dischi omonimi e collabora con artisti quali: Neffa, Sud Sound System, Colle Der Fomento, Bossa Nostra, Gazzarra,  Pasta Boys, Dj Rodriguez e diventa collaboratore della IRMA records. Con il gruppo di cui è membro, Aeroplanitaliani, insieme a Alessio Bertallot e Roberto Vernetti, partecipa anche ad un Festival di Sanremo dove vince un premio della critica con il brano Zitti, Zitti. Con questo brano, remixato da Luca “LTJ” Trevisi, diventa un classico dell’Acid Jazz grazie a Gilles Peterson che lo elegge come uno dei suoi brani prediletti del momento. Molti dei suoi brani diventano classici del mondo elettronico/downtempo come Moon Beat(LTJ-Xperience), Montedivenere (Ohm Guru) e Ocean Beach (Black Mighty Orchestra). Nel 2002 fonda la sua compagnia dal nome One Eyed Fish che si occupa di produzioni, publishing, mastering e management. L’etichetta, affiliata alla IRMA records, ha pubblicato il suo terzo album intitolato “Cinema”.

by Marzia Porcelluzzi

Tags: Ohm Guru, Riccardo Rinaldi, The end is the beginning Categories: Ascolti, Musica
share TWEET PIN IT SHARE share share
Leave a reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *