Canapa, una storia incredibile di Matteo Gracis al Salone del Libro di Torino

10/05/2019 98 0 0

Lo sapete che grazie alla Canapa potremmo vivere in un mondo ecosostenibile?

Canapa – Una Storia Incredibile, il libro di Matteo Gracis edito da Chinaski Edizioni, approda con il suo autore al Salone di Torino in giorni letteralmente di fuoco per la cannabis. Gracis sarà presente per incontrare il pubblico allo Stand Edizioni Effetto – Padiglione 3 N75, dalle ore 13:00 alle 20:00 di Domenica 12 Maggio.

Canapa – Una Storia Incredibile nasce con un’importante missione: porre lo stop alla demonizzazione di questa pianta, puntando con forza l’attenzione sulle sue potenzialità di utilizzo nei settori più svariati e sulle sue caratteristiche, che la rendono un validissimo alleato nella lotta per uno sviluppo ecosostenibile. In pochi sanno, infatti, che con la canapa, oltre a tessuti, carta, medicamenti…, è possibile realizzare materiali per l’edilizia radicalmente ecologici, così come materie “plastiche” interamente biodegradabili. Un dato non poco rilevante in un momento storico in cui noi e il nostro ambiente stiamo affogando in un mare di plastica. E infatti la cannaplastica si sta affermando nel mondo delle produzioni d’avanguardia di materiali per l’arredamento, di imballaggi e giocattoli. E come mai piace così tanto? Perché è completamente atossica.

Per questo la presenza del volume al Salone del Libro di Torino assume particolare importanza, soprattutto dopo le dichiarazioni del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, contrario alla presenza sul territorio nazionale dei Cannabis Shop, rivenditori di canapa legale, ossia con un irrisorio tasso di principio attivo.

E Chinaski Edizioni sottolinea: “Chi alla parola canapa pensa immediatamente a una canna accesa in piazzetta non è solo stupido: è in malafede. Gracis lo urlerà forte e chiaro domenica a Torino. Fatevi un favore, andatelo a sentire”.

Tags: canapa, chinaski edizioni, salone del libro Categories: GingerNews
share TWEET PIN IT SHARE share share
Related Posts
Leave a reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *