BUONANOTTE MAMMA: GRANDE EMOZIONE

18/02/2015 69 0 0

Interno familiare, modesta casa della provincia americana: salotto, ingresso, cucina. Spazi ridotti che delimitano le esistenze di Jessie e di sua madre, Thelma. Due donne mature, provate dalla vita, dalle sofferenze, dalle separazioni, dalle malattie. Jessie è epilettica, una condizione patologica ben controllata con i farmaci ma che condiziona inevitabilmente le azioni, i progetti, le relazioni. Un matrimonio, un figlio, un divorzio, storie comuni a tante donne, a tanti uomini. Un figlio tossicodipendente che ruba tutto quello che può alla madre e alla nonna per procurarsi la droga.
Sensi di colpa, perché privarsene? Thelma ha nascosto finché ha potuto alla figlia la sua malattia, la stessa del padre, per proteggerla, per non farla sentire differente, vittima di una tara ereditaria. Ma Jessie è stanca di tutto questo, è soffocata dal cordone ombelicale che la lega alla madre, è stremata dai conflitti con il figlio, è pronta ad un gesto definitivo.
Con questo testo Night, mother Marsha Norman ha vinto il premio Pulitzer nel 1984. Premio meritatissimo per un atto unico scritto con grande sensibilità e attenzione, una precisa analisi sociologica ancora attuale a distanza di 30 anni. Il regista Ciro Scalera ha scelto Elisabetta De Vito e Sarah Biacchi e con loro ha costruito uno spettacolo che scorre come una lama affilata, che coinvolge e commuove lasciando l’amaro in bocca e una serie di riflessioni in testa. La bravura e la passione consentono alle due interpreti di far salire simbolicamente gli spettatori sul palco, a farli entrare nella vita di Jessie e di Thelma, a farli partecipare con umana pietà alla loro tragica vicenda.

Spegnete la televisione e andate a teatro, mettete in moto i vostri neuroni: vi farà bene.

TEATRO BELLI-Roma
DAL 10 AL 22 FEBBRAIO 2015
dal martedì al sabato ore 21.00 e la domenica ore 17.30
BUONANOTTE MAMMA
di Marsha Norman
con Elisabetta De Vito e Sarah Biacchi
regia di Ciro Scalera

Saverio Aversa

Categories: Ascolti, Teatro
share TWEET PIN IT SHARE share share